.
Annunci online

  Calibano [ TERMOVALORIZZATORE DI FOSSILI ONIRICI ]
         

   

                GLI EDITORIALI

       DEL CALIBANO

   (PIERGIORGIO WELBY)

Io amo la vita: la storia di Piero e Mina Welby - trailer

 

      

http://www.ibs.it/code/9788876153372/welby-piergiorgio

-lioce/ocean-terminal.html  - 15%

in e-book a € 7.49

Un vero regalo di Natale!  

               

 http://www.desistenzaterapeutica.it/


 

Welby Un atto di giustizia
Riccio Disinformazione medica e

vigliaccheria politica

  http://testamentobiologico.
ilcannocchiale.it/?r=151504

Riproduci   vivavoce230708
 

            

                  
       Radical italiani
     www.ignaziomarino.it

Il grande fratello 
dei falchi pellegrini e non solo


 

Album di Aria e Vento 2007


Vestivamo alla
marinara 2006
(copyright by Welby)

       
   
Sostieni il progetto di AMREF in SUD SUDAN
con AGIRE per l'AFRICA »      





un sorriso
contro la violenza

azione blog iniziata da
Galatea


L'onore dipende spesso
dall'ora che segna l'orologio.
Guillaume Apollinaire
------------------------------------


Calibano: la terra, il fango,
le viscere, la passione cieca,
l'incognito, il caos, la paura,
il talento primordiale, virile,
erotico che spesso vibra di febbre
e non ha bisogno di luce né di parola.
La carne, l'anima, lo spirito insieme
in un ultimo viaggio; prima della
separazione, della libertà di scegliere
un nuovo luogo, un nuovo corpo da
,o dove addormentarsi, come
dice Ariel, sotto un fiore



-------------------------------------
 
IL MARATONETA
  LUCA COSCIONI
    scarica il libro
-------------------------------------
http://www.radio.rai.it/radio
3/lastoriaingiallo/archivio_
2007/audio/storia_giallo2007
_09_22.ram



Audiolibri per nonvedenti

e ipovedenti
http://www.libroparlatolions.it/




Medici Senza Frontiere
               
                
  
       Un momento del V-Day 2007 a Bologna

       "Amore civile" - Nuove forme 
     di convivenza e relazioni affettive


logo EDF / logo FEPH
 

 

         HandyLex
        Superando.it 

        

         

emergenza kenya
      


      
Cristo! come eravamo ridicoli
io e il Nuvola mentre seguivamo
il furgone mortuario del Comune
…ti saresti divertita, cazzo!…
noi sulla circonvallazione
a cambiare la candela sporca
e la tua bara grigio topo gettata
nel cimitero di Prima Porta
…ti saresti divertita, cazzo! …
così come ti divertivi da sballo
a fare l’autostop sulla Colombo
per rubare una giornata alla
disperazione
e sbatterla sulla spiaggia di
Capocotta….
…io e te…confusi tra gli altri
che lanciavano la loro allegria
sugli asciugamani colorati della
fantasia
…io e te…la sera nel vagone
del treno…
ad assaporarci il sale sulle labbra,
a scandalizzare quelle facce
di cartapesta imbolsite dal sopore,
…io e te…ad inventare equilibrismi
sulla corda tesa del pudore ma…
con la mente già chiusi in
quella stanza.
Che assurdità quel grattacielo
di morti murati dietro quei marmi
di fiori appassiti e nomi dimenticati.
Ti lasciammo tra i crisantemi gialli
rubati ad un disgraziato tuo vicino
e l’odore di cera e fiori marciti…
andammo via tirando calci ad
una Pepsi
e cantando All along the watch
tower…
cantavamo forte per non piangere,
forse,
..io non ho pianto…ma,…
una volta tornato in quella stanza,
ho passato la notte alla finestra,
tutta la notte a guardare
il fumo leggero della Marlboro
che mi bruciava gli occhi
e lo scorrere lento dei vagoni.
(P. Welby, 

 

All Along The Watchtower 
dalla raccolta -Natiche Sadiche-)

 

Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 

 

 

 


10 aprile 2009

LEGALITA' E DIRITTI

Questa settimana è stata piena di emozioni ma anche di tristezza.

Il Registro per le DAT al X° Municipio di Roma e il terremoto in Abruzzo.

Per l’istituzione del Registro dovrei essere contenta e lo sono, lo sarei di più se ci fosse più comprensione per un tema così delicato e importante che riguarda i diritti personali dei cittadini.
Gli altolà e gli attacchi politici non mi interessano. Credo, però, che la serenità dei cittadini vada preservata. Anche questo rientra nella sicurezza.

In Abruzzo la perdita di tante giovani vite è una cosa molto triste, lo è doppiamente perché è dovuta all’illegalità e al malaffare nel corso di decenni di chi è preposto alla salvaguardia dei cittadini e alla prosperità di una città, un paese, un villaggio.
Ci sarà mai un Italia della legalità? Siamo sempre solo un paese dell’emergenza? Si fanno le leggi e allo stesso tempo si trova l’inghippo per poterla raggirare. Di chi ci si può fidare?

http://www.abitarearoma.net:80/index.php?doc=articolo&id_articolo=12639




5 febbraio 2009

UNA LETTERA AL PRESIDENTE

 FERMIAMO IL DECRETO LAST MINUTE DEL GOVERNO

SCRIVI ANCHE TU QUESTA LETTERA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
per inviarla basta un click:
https://servizi.quirinale.it/webmail/

Caro Presidente Napolitano,
nonostante i suoi recenti richiami alla moderazione riguardo all’uso dei decreti legge, apprendo con ansia il comunicato del Presidente del Consiglio dei Ministri, col quale annuncia un provvedimento sotto forma di decreto legislativo, appunto, d’urgenza in materia di testamento biologico, volto chiaramente a bloccare l’esecuzione della sentenza della Corte di Cassazione, riguardo il caso della Sig.ra Englaro.

Mi chiedo se il Governo si renda conto che tale decretazione è in contrasto con l’art. 77 della Costituzione, vista l’indimostrabile natura di “straordinaria urgenza” e con l’art. 101 poiché si configura come una vera e propria censura politica di una sentenza definitiva, minando la base elementare di uno stato di diritto, la divisione dei poteri.

Scrivo a lei che è il Garante della nostra Costituzione, a lei che saprà di certo vigilare sulla deriva meramente decisionista di provvedimenti di questo tipo e preservare il potere legislativo del Parlamento, l’unico organo delegato dal popolo per rappresentarlo, cui spetta la sovranità della Repubblica.

Firma e città




1 novembre 2007

Congresso Radicali Italiani

La lettera di Barbara Spinelli LINK ALLA LETTERA DI BARBARA SPINELLI è per me una conferma di ciò che voglio e spero che dia agli Italiani la voglia di mettersi in gioco. Non possiamo essere una zavorra, ma lavorare perchè il Governo che abbiamo voluto possa adempiere al suo dovere e servizio all'Italia. Non possiamo ascoltare né sirene né cassandre. Chi ama il proprio paese si mette in gioco.

Io vado al mio primo Congresso di Radicali Italiani a Padova dal 1 al 4 novembre. Si discuterà forso anche in modo acceso, ci saranno tante idee, anche nuove. Chi vuole venire a trovarci ecco dove siamo:

Il Congresso si svolgerà a Padova, presso Padova Fiere - Via Niccolò Tommaseo 59.

Al Congresso partecipano con diritto di voto gli iscritti a Radicali Italiani nell'anno politico 2007 (ci si può iscrivere anche in Congresso). I non iscritti possono comunque partecipare, come "osservatori", ma senza diritto di voto.

 




9 settembre 2007

Moratoria, Radicali:

dal Governo italiano primi importanti risultati grazie all'iniziativa nonviolenta

Roma, 7 settembre 2007

I dirigenti Radicali - Marco Pannella, Lucio Bertè, Guido Biancardi, Sergio D'Elia , Marco Perduca, Michele Rana, Alessandro Rosasco, Antonio Stango , Claudia Sterzi, Valter Vecellio e Dominique Velati - in sciopero della fame dalla mezzanotte del 2 settembre, hanno preso atto e salutano il positivo intervento del Presidente del Consiglio Romano Prodi che oggi ha stabilito un importante e diretto contatto con il Premier portoghese José Socrates, così come il fatto che il Ministro degli Esteri Massimo d'Alema, come auspicato, si è recato a Lisbona e inoltre il fatto che la Farnesina è mobilitata nell'organizzazione di un grande evento a New York con i Premi Nobel all'apertura dell'Assemblea Generale e perché la risoluzione debba essere chiarissimamente per la moratoria universale delle esecuzioni capitali e sia presentata il 24 settembre, data di inizio appunto dell'Assemblea Generale.

Di fronte a questi primi, apparentemente modesti, in realtà importanti risultati dell'iniziativa nonviolenta, i dirigenti Radicali ritengono di dover accrescere la mobilitazione politico – parlamentare e nonviolenta a sostegno dell'azione del Governo italiano per ottenere che il deposito del testo della risoluzione, come stabilito nel Consiglio Affari Generali dello scorso 18 giugno, avvenga all'apertura dei lavori della 62ma Assemblea Generale prevista per il 24 settembre, che il Governo italiano riassuma la leadership, in collaborazione con la Presidenza UE, dell'iniziativa pro moratoria in ambito ONU, e che siano rafforzati, in termini di iscrizioni e contributi, i soggetti radicali, a partire dal Partito Radicale e Nessuno tocchi Caino che negli ultimi mesi insieme a Radicali Italiani hanno concentrato tutti i propri sforzi per assicurare il successo dell'iniziativa per la moratoria universale.

Da: www.radicali.it




30 agosto 2007

NESSUNO TOCCHI CAINO

 Oggi in

VIA DI TORRE ARGENTINA 76 ROMA

è stato presentato

lL RAPPORTO 2007 DI NESSUNO TOCCHI CAINO

"La pena di morte nel mondo"

All’evento hanno partecipato

ROMANO PRODI, Presidente del Consiglio del Governo italiano
PAUL KAGAME, Presidente della Repubblica del Ruanda
FRANCO MARINI, Presidente del Senato italiano
MARCO PANNELLA, Presidente di Nessuno tocchi Caino
SERGIO D'ELIA, Deputato della Rosa nel Pugno e Segretario di Nessuno tocchi Caino
ELISABETTA ZAMPARUTTI, Curatrice del Rapporto 2007 di Nessuno tocchi Caino

Vi erano presenti anche parlamentari italiani e ambasciatori di vari paesi

Durante la cerimonia Prodi ha consegnato il Premio "L'ABOLIZIONISTA DELL'ANNO 2007" al Presidente del Ruanda Kagame, ed è stato fatto il punto sulla campagna internazionale volta a ottenere quest'anno un voto dell'Assemblea Generale dell'ONU a favore di una moratoria universale delle esecuzioni capitali. 

Il Premio “L’Abolizionista dell’Anno 2007”, promosso da Nessuno tocchi Caino quale riconoscimento alla personalità che più di ogni altra si è impegnata sul fronte della moratoria delle esecuzioni capitali e dell’abolizione della pena di morte, è conferito quest’anno al Presidente del Ruanda Paul Kagame, autore anche della Prefazione del Rapporto 2007 di Nessuno tocchi Caino. L’abolizione della pena di morte e l’adesione alla campagna per la moratoria universale delle esecuzioni capitali sono atti dallo straordinario valore simbolico, con i quali il Ruanda dimostra emblematicamente al mondo che si può porre fine all’assurdo ciclo della vendetta e che le istanze di giustizia e legalità non si risolvono con la pena capitale.

Il Rapporto 2007 sulla pena di morte, per il quale Romano Prodi ha scritto l’introduzione, è curato anche quest’anno da Elisabetta Zamparutti ed edito da Reality Book, e conferma l’evoluzione positiva verso l’abolizione della pena di morte in atto nel mondo da oltre dieci anni. Sul terribile podio dei primi tre paesi che nel 2006 hanno compiuto più esecuzioni nel mondo figurano tre paesi autoritari: la Cina, l’Iran e Pakistan.
Durante la cerimonia, nella quale il Presidente Prodi consegnerà il Premio al Presidente Kagame, verrà fatto il punto sulla campagna internazionale volta a ottenere quest’anno un voto dell’Assemblea Generale dell’ONU a favore di una moratoria universale delle esecuzioni capitali.

dal sito http://www.nessunotocchicaino.it/



sfoglia     marzo        giugno
 


Ultime cose
Il mio profilo



PORTE CHIUSE
ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI
RADIO RADICALE
COSTITUZIONE REP.ITALIANA
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI
DIRITTI FONDAMENTALI EU
CONVENZIONE DI OVIEDO
STATUTO DI ROMA CORTE PENALE INTERNAZIONALE
CONVENZIONE ONU DISABILI E LEGGE DI RATIFICA
NUOVI AUTORI
EMMA BONINO
MARIA ANTONIETTA
RADICALI CATANIA
ANTONIO VIGILANTE
LUCA PULINO
DIRITTO
QUADERNI RADICALI
LEGGE 40
NON C'E' PACE SENZA GIUSTIZIA
NESSUNO TOCCHI CAINO
DARFUR
CHIARA LALLI
ANDREA
LIBERALETTURA
malvino
Miss Welby
UILDM
AAAAAPOESIA
METASIA
ISAAC-Comunicazione
Pubbliaccesso
SIAE
TEMPO-MEDICO
CITTADINANZA ATTIVA
TASTIERA VIRTUALE
SUTTORA
VALERIA MANIERI
VIVERE&MORIRE


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom