.
Annunci online

  Calibano [ TERMOVALORIZZATORE DI FOSSILI ONIRICI ]
         

   

                GLI EDITORIALI

       DEL CALIBANO

   (PIERGIORGIO WELBY)

Io amo la vita: la storia di Piero e Mina Welby - trailer

 

      

http://www.ibs.it/code/9788876153372/welby-piergiorgio

-lioce/ocean-terminal.html  - 15%

in e-book a € 7.49

Un vero regalo di Natale!  

               

 http://www.desistenzaterapeutica.it/


 

Welby Un atto di giustizia
Riccio Disinformazione medica e

vigliaccheria politica

  http://testamentobiologico.
ilcannocchiale.it/?r=151504

Riproduci   vivavoce230708
 

            

                  
       Radical italiani
     www.ignaziomarino.it

Il grande fratello 
dei falchi pellegrini e non solo


 

Album di Aria e Vento 2007


Vestivamo alla
marinara 2006
(copyright by Welby)

       
   
Sostieni il progetto di AMREF in SUD SUDAN
con AGIRE per l'AFRICA »      





un sorriso
contro la violenza

azione blog iniziata da
Galatea


L'onore dipende spesso
dall'ora che segna l'orologio.
Guillaume Apollinaire
------------------------------------


Calibano: la terra, il fango,
le viscere, la passione cieca,
l'incognito, il caos, la paura,
il talento primordiale, virile,
erotico che spesso vibra di febbre
e non ha bisogno di luce né di parola.
La carne, l'anima, lo spirito insieme
in un ultimo viaggio; prima della
separazione, della libertà di scegliere
un nuovo luogo, un nuovo corpo da
,o dove addormentarsi, come
dice Ariel, sotto un fiore



-------------------------------------
 
IL MARATONETA
  LUCA COSCIONI
    scarica il libro
-------------------------------------
http://www.radio.rai.it/radio
3/lastoriaingiallo/archivio_
2007/audio/storia_giallo2007
_09_22.ram



Audiolibri per nonvedenti

e ipovedenti
http://www.libroparlatolions.it/




Medici Senza Frontiere
               
                
  
       Un momento del V-Day 2007 a Bologna

       "Amore civile" - Nuove forme 
     di convivenza e relazioni affettive


logo EDF / logo FEPH
 

 

         HandyLex
        Superando.it 

        

         

emergenza kenya
      


      
Cristo! come eravamo ridicoli
io e il Nuvola mentre seguivamo
il furgone mortuario del Comune
…ti saresti divertita, cazzo!…
noi sulla circonvallazione
a cambiare la candela sporca
e la tua bara grigio topo gettata
nel cimitero di Prima Porta
…ti saresti divertita, cazzo! …
così come ti divertivi da sballo
a fare l’autostop sulla Colombo
per rubare una giornata alla
disperazione
e sbatterla sulla spiaggia di
Capocotta….
…io e te…confusi tra gli altri
che lanciavano la loro allegria
sugli asciugamani colorati della
fantasia
…io e te…la sera nel vagone
del treno…
ad assaporarci il sale sulle labbra,
a scandalizzare quelle facce
di cartapesta imbolsite dal sopore,
…io e te…ad inventare equilibrismi
sulla corda tesa del pudore ma…
con la mente già chiusi in
quella stanza.
Che assurdità quel grattacielo
di morti murati dietro quei marmi
di fiori appassiti e nomi dimenticati.
Ti lasciammo tra i crisantemi gialli
rubati ad un disgraziato tuo vicino
e l’odore di cera e fiori marciti…
andammo via tirando calci ad
una Pepsi
e cantando All along the watch
tower…
cantavamo forte per non piangere,
forse,
..io non ho pianto…ma,…
una volta tornato in quella stanza,
ho passato la notte alla finestra,
tutta la notte a guardare
il fumo leggero della Marlboro
che mi bruciava gli occhi
e lo scorrere lento dei vagoni.
(P. Welby, 

 

All Along The Watchtower 
dalla raccolta -Natiche Sadiche-)

 

Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 

 

 

 


9 settembre 2008

SEVERINO MINGRONI

 
Conoscere Severino Mingroni può solo dare un impulso efficace a chi vuol capire cos'è Vita.
Leggete sul link la sua storia e la sua battaglia non soltanto per se stesso, ma per tanti come lui.



http://www.radicali.it:80/newsletter/view.php?id=97756&numero=6252&title=NOTIZIE%20RADICALI

http://www.lucacoscioni.it/radicali_mingroni_
sogno_una_lista_elettorale_di_radicali_nel_
mio_abruzzo


Caro Severino,
la proposta di legge sul voto domiciliare l'abbiamo depositata e con la firma dei deputati di ogni orientamento. Nella relazione introduttiva sei citato anche tu! E' mio impegno farla approvare per tempo. Tu pubblicizzala che sei bravissimo! Un bacio
Tua Rita (Bernardini ndr.)
Ecco la pdl

PROPOSTA DI LEGGE
d'iniziativa dei deputati
BERNARDINI, AMICI, ARGENTIN, BARETTA, BELTRANDI, BOCCUZZI, BUTTIGLIONE, CALVISI, CAPANO, CASINI, CIMADORO, CONSOLO, DAL LAGO, FARINA COSCIONI, FERRANTI, FERRARI, FIANO, FRANCESCHINI, LA LOGGIA, LEHNER, MECACCI, MOTTA, PAGLIA, MARIO PEPE (PdL), PISICCHIO, PITTELLI, RAO, SAMPERI, SBAI, SCELLI, SERVODIO, SPOSETTI, STRACQUADANIO, TENAGLIA, MAURIZIO TURCO, ZAMPARUTTI
Modifiche all'articolo 1 del decreto-legge 3 gennaio 2006, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n.22, in materia di ammissione degli elettori disabili al voto domiciliare
Presentata l'8 maggio 2008




9 aprile 2008

Voto in Europa - tre esempi

Austria:
Chi per un qualsiasi motivo il giorno delle elezioni non può essere presente nella sua sezione per il voto qualche giorno prima delle elezioni richiede al suo comune la “Wahlkarte” cartolina di voto con la quale può votare in una sezione aperta per questi votanti in ogni comune.
Persone malate e disabili fanno richiesta della cartolina di voto e della visita a domicilio del seggio volante creato per questi cittadini, dando l’indirizzo della loro abitazione e un documento di identità..
Germania:
Elezioni per corrispondenza nella Repubblica Federale Tedesca
Chi è iscritto negli elenchi elettorali può votare anche per corrispondenza,
- se il giorno delle elezioni non può recarsi al seggio elettorale trovandosi ad es. su un viaggio di piacere,
- se ha cambiato casa e non è ancora inserito nell’elenco del nuovo luogo di residenza,
- se è malato, disabile o di salute precaria, per cui non può recarsi al seggio.
Per poter votare per corrispondenza bisogna fare una richiesta. Detta richiesta si trova sulla facciata posteriore dell’avviso delle prossime elezioni. E’ una cartolina postale che riceve ogni cittadino con diritto di voto poco prima delle elezioni.
Si fa bene a fare la richiesta immediatamente al ricevimento dell’avviso delle elezioni. La cartolina postale viene spedita all’indirizzo stampato sulla stessa.
Quando saranno pronte le liste dei candidati i cittadini che ne hanno fatto richiesta ricevono:
- la tessera elettorale
- una scheda elettorale per la propria circoscrizione
- una busta (blu) d’ufficio per la scheda
- una busta (rossa) d’ufficio per la lettera elettorale
- un promemoria come si esegue la votazione.
E’ importante che l’espressione di voto venga fatta il prima possibile e il plico venga spedito quanto prima, perché possa arrivare al più tardi alle ore 18 del giorno delle votazioni. Votazioni per corrispondenza giunte oltre quest’orario non sono valide. Del resto la votazione per posta può essere eseguita immediatamente al ricevimento del materiale per il voto.
il voto per corrispondenza è semplice:
1. segni con una croce il candidate diretto e la lista del partito che intende votare.
2. inserisca la scheda nella busta (blu) d’ufficio per la scheda e la chiuda
3. firmi la tessera elettorale
4. inserisca la busta blu e la tessera elettorale nella busta rossa d’ufficio e la chiuda. La spedisca per posta o la consegni direttamente al suo ufficio comunale. Non occorre affrancare se usa la busta rossa d’ufficio. L’affrancatura viene rimborsata alla Deutsche Post AG dalla cassa federale.
Svizzera:
In generale nei Cantoni svizzeri le limitazioni per l’esercizio del voto per corrispondenza sono state eliminate e ora la regola è l’ammissibilità del voto per corrispondenza generalizzato per le elezioni e votazioni federali, cantonali e comunali. Per questo motivo, ora il voto per corrispondenza è molto diffuso: il materiale è di regola spedito automaticamente al domicilio dell’elettore (carta di legittimazione di voto, buste voto per corrispondenza, eccetera). In altre parole è possibile votare per corrispondenza senza limitazioni in tutte le elezioni e votazioni. In diversi Cantoni quali Ginevra, Neuchâtel, Lucerna, San Gallo, Soletta, Zugo, eccetera, questa modalità di voto è addirittura utilizzata da oltre l’80% dei votanti; negli altri da almeno il 40 %.

In Italia non si può. Perchè?




9 aprile 2008

Voto disabili, Bernardini

 Voto disabili, Bernardini: bravo Presidente, ma a decine di migliaia sara’ vietato votare

Roma, 9 aprile 2008

• Dichiarazione di Rita Bernardini, Segretaria di Radicali Italiani

Ho molto apprezzato le parole che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha rivolto a Salvatore Crisafulli, uno dei 28 cittadini che avevano intrapreso uno sciopero della fame per richiamare le istituzioni sulle cure e l’assistenza tuttora carenti o negate ai disabili gravi i quali, oggi e sempre di più, hanno bisogno di “percorsi assistenziali personali”. Ringrazio Napolitano che seppe ascoltare Piergiorgio Welby e che oggi dimostra sensibilità nei confronti dei seri problemi posti da Salvatore Crisafulli.

Ho trovato anche pertinente il richiamo al voto da parte dei disabili affinché, esercitandolo, siano partecipi di “questo essenziale diritto di cittadinanza”. Ne sono convinta, come ne erano convinti Luca Coscioni e Piergiorgio Welby. Ma, chiedo al Presidente – dopo averlo chiesto al Ministro dell’interno Giuliano Amato – come fa ad andare a votare chi non può muoversi dal suo letto, chi è “intrasportabile” senza essere “dipendente in modo continuativo da apparecchiature elettromedicali”, essendo la dipendenza da macchinari la condizione per essere ammessi al voto domiciliare? Come si può accettare, in una democrazia, che cittadini vengano privati di un diritto fondamentale solo per le loro condizioni fisiche? Le soluzioni esistono e tutti lo sanno, tanto che in Europa siamo l’unico Paese con questa grave discriminazione: si può votare per corrispondenza (già lo fanno gli italiani all’estero), si può votare a domicilio, in alcuni Paesi è previsto il voto per procura.

Consentire a tutti gli aventi diritto la possibilità di esercitare il diritto di voto SI PUO’ FARE e, se si può, SI DEVE!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. voto disabili diritti civili

permalink | inviato da Mina vagante il 9/4/2008 alle 18:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


sfoglia     agosto        ottobre
 


Ultime cose
Il mio profilo



PORTE CHIUSE
ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI
RADIO RADICALE
COSTITUZIONE REP.ITALIANA
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI
DIRITTI FONDAMENTALI EU
CONVENZIONE DI OVIEDO
STATUTO DI ROMA CORTE PENALE INTERNAZIONALE
CONVENZIONE ONU DISABILI E LEGGE DI RATIFICA
NUOVI AUTORI
EMMA BONINO
MARIA ANTONIETTA
RADICALI CATANIA
ANTONIO VIGILANTE
LUCA PULINO
DIRITTO
QUADERNI RADICALI
LEGGE 40
NON C'E' PACE SENZA GIUSTIZIA
NESSUNO TOCCHI CAINO
DARFUR
CHIARA LALLI
ANDREA
LIBERALETTURA
malvino
Miss Welby
UILDM
AAAAAPOESIA
METASIA
ISAAC-Comunicazione
Pubbliaccesso
SIAE
TEMPO-MEDICO
CITTADINANZA ATTIVA
TASTIERA VIRTUALE
SUTTORA
VALERIA MANIERI
VIVERE&MORIRE


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom