.
Annunci online

  Calibano [ TERMOVALORIZZATORE DI FOSSILI ONIRICI ]
         

   

                GLI EDITORIALI

       DEL CALIBANO

   (PIERGIORGIO WELBY)

Io amo la vita: la storia di Piero e Mina Welby - trailer

 

      

http://www.ibs.it/code/9788876153372/welby-piergiorgio

-lioce/ocean-terminal.html  - 15%

in e-book a € 7.49

Un vero regalo di Natale!  

               

 http://www.desistenzaterapeutica.it/


 

Welby Un atto di giustizia
Riccio Disinformazione medica e

vigliaccheria politica

  http://testamentobiologico.
ilcannocchiale.it/?r=151504

Riproduci   vivavoce230708
 

            

                  
       Radical italiani
     www.ignaziomarino.it

Il grande fratello 
dei falchi pellegrini e non solo


 

Album di Aria e Vento 2007


Vestivamo alla
marinara 2006
(copyright by Welby)

       
   
Sostieni il progetto di AMREF in SUD SUDAN
con AGIRE per l'AFRICA »      





un sorriso
contro la violenza

azione blog iniziata da
Galatea


L'onore dipende spesso
dall'ora che segna l'orologio.
Guillaume Apollinaire
------------------------------------


Calibano: la terra, il fango,
le viscere, la passione cieca,
l'incognito, il caos, la paura,
il talento primordiale, virile,
erotico che spesso vibra di febbre
e non ha bisogno di luce né di parola.
La carne, l'anima, lo spirito insieme
in un ultimo viaggio; prima della
separazione, della libertà di scegliere
un nuovo luogo, un nuovo corpo da
,o dove addormentarsi, come
dice Ariel, sotto un fiore



-------------------------------------
 
IL MARATONETA
  LUCA COSCIONI
    scarica il libro
-------------------------------------
http://www.radio.rai.it/radio
3/lastoriaingiallo/archivio_
2007/audio/storia_giallo2007
_09_22.ram



Audiolibri per nonvedenti

e ipovedenti
http://www.libroparlatolions.it/




Medici Senza Frontiere
               
                
  
       Un momento del V-Day 2007 a Bologna

       "Amore civile" - Nuove forme 
     di convivenza e relazioni affettive


logo EDF / logo FEPH
 

 

         HandyLex
        Superando.it 

        

         

emergenza kenya
      


      
Cristo! come eravamo ridicoli
io e il Nuvola mentre seguivamo
il furgone mortuario del Comune
…ti saresti divertita, cazzo!…
noi sulla circonvallazione
a cambiare la candela sporca
e la tua bara grigio topo gettata
nel cimitero di Prima Porta
…ti saresti divertita, cazzo! …
così come ti divertivi da sballo
a fare l’autostop sulla Colombo
per rubare una giornata alla
disperazione
e sbatterla sulla spiaggia di
Capocotta….
…io e te…confusi tra gli altri
che lanciavano la loro allegria
sugli asciugamani colorati della
fantasia
…io e te…la sera nel vagone
del treno…
ad assaporarci il sale sulle labbra,
a scandalizzare quelle facce
di cartapesta imbolsite dal sopore,
…io e te…ad inventare equilibrismi
sulla corda tesa del pudore ma…
con la mente già chiusi in
quella stanza.
Che assurdità quel grattacielo
di morti murati dietro quei marmi
di fiori appassiti e nomi dimenticati.
Ti lasciammo tra i crisantemi gialli
rubati ad un disgraziato tuo vicino
e l’odore di cera e fiori marciti…
andammo via tirando calci ad
una Pepsi
e cantando All along the watch
tower…
cantavamo forte per non piangere,
forse,
..io non ho pianto…ma,…
una volta tornato in quella stanza,
ho passato la notte alla finestra,
tutta la notte a guardare
il fumo leggero della Marlboro
che mi bruciava gli occhi
e lo scorrere lento dei vagoni.
(P. Welby, 

 

All Along The Watchtower 
dalla raccolta -Natiche Sadiche-)

 

Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 

 

 

 


26 giugno 2009

Per finanziare il Centro SLA del Policlinico Umberto I, Roma

 Come molti di voi già sanno, dal 15 al 26 giugno Viva la Vita Onlus ha attivato l’SMS solidale per finanziare il Centro SLA del Policlinico Umberto I.
E’ un progetto per potenziare una struttura che già lavora con innumerevoli professionalità di altissimo valore.
Sul sito di Viva la Vita, alla pagina
http://www.wlavita.org/07_newsedeventi/eventi/48585-sms-solidale-2009.html troverete tutte le informazioni dell’iniziativa.
La foto della locandina è stata scattata al porto di Roma durante una gita con Claudio Sabelli, consigliere dell’associazione,  e le sue parole sono l’invito migliore a contribuire attivamente alla campagna di raccolta fondi.
Oggi, 26 giugno, è l’ultimo giorno della campagna di raccolta fondi. Vi chiedo un ultimo sforzo!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sla viva la vita

permalink | inviato da Mina vagante il 26/6/2009 alle 8:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa



19 giugno 2009

DISPOSIZIONI DEI PAZIENTI

 Der Patientenwille ist jetzt verbindlich

Ärzte müssen künftig Patientenverfügungen befolgen, auch wenn dies den Tod der Erkrankten bedeuten kann. Nach einem sechsjährigem Streit verabschiedete der Bundestag am Donnerstag einen Gesetzentwurf, der erstmals Rechtssicherheit bringen soll.

Una legge sulle Disposizioni dei Pazienti (Testamento Biologico) nella Repubblica Federale Tedesca

Da ora in poi i medici sono obbligati ad attenersi alle disposizioni scritte dei pazienti.

Dopo sei anni le discussioni sulle disposizioni dei pazienti, autodeterminazione al termine della vita e sul lasciar-morire sono terminate: il Bundestag (parlamento della RFT) oggi è riuscito a varare una legge inequivocabile che regoli le disposizioni dei pazienti. In futuro i medici sono legati alla volontà del dichiarante.

La legge deve dare sicurezza del diritto alle Disposizioni dei Pazienti. Il medico deve eseguire la volontà espressa per iscritto dal paziente – anche se questo in certe circostanze potrebbe causare la morte del malato. La supposizione diffusa che una dichiarazione autenticata da un notaio aumenti l’esecutività, fu rigettata in pieno in votazione. Nelle disposizioni dei pazienti devono essere obbligatoriamente descritte in modo concreto i vari desideri particolari, nelle varie situazioni. Possibilmente deve essere nominato un fiduciario che faccia valere le ragioni del malato.

Il Ministro di Giustizia Brigitte Zypries ha salutato la decisione come maggiore chiarezza e sicurezza del diritto in questione delle Disposizioni dei Pazienti e ha fatto notare che la legge non contiene restrizioni. Le Disposizioni dei Pazienti hanno valore in ogni fase della vita e in qualsiasi stadio della malattia – non soltanto in un decorso irreversibilmente fatale. In caso di pericolo di abuso oppure di dubbio sulla volontà del paziente, decide quale istanza neutrale il tribunale tutorio.

Tra i quattro progetti di legge è stato il più votato quello del deputato SPD Joachim Stünker dopo un dibattito su basi etiche e costituzionali. Il Ministro della Giustizia (SPD) aveva ammonito che “una debole partecipazione al voto avrebbe messo in cattiva luce il Bundestag.”

In futuro in Germania le Disposizioni dei Pazienti avranno legale esecuzione e devono essere osservate in qualsiasi tipo e stadio di malattia. Il Progetto di Legge Stünker è stato votato dalla maggior parte del gruppo SPD, da molti deputati della FDP, della Sinistra e molti Verdi.

L’Unione era profondamente divisa: il PdL del deputato CDU, Hüppe, provvedeva di rinunciare a qualsivoglia regolamento legislativo ed era appoggiato anche dalla Camera Federale dei Medici. Il PdL fu bocciato nella votazione. Alla fine l’ammonimento di Stünker “dobbiamo trovare la forza di arrivare oggi a una decisione. La gente sta aspettando!” ha convinto il Parlamento.

Oggi nel primo pomeriggio erano iniziati gli interventi di chiusura: la grande risonanza mediatica e forse anche le campagne di varie organizzazioni [Humanistische Union (Unione degli Umanisti), Deutsche Hospizstiftung (Fondazione Tedesca degli Hospice), Humanistischer Verband (Lega Umanista)] sono riusciti negli ultimi giorni a far capire che la votazione del Parlamento ha effetto dirompente sui cittadini. Oltre ¾ dei 612 deputati erano presenti al voto. La votazione era libera e non legata alle correnti di partito.

Gli umanisti sollevati, le chiese deluse

Le Chiese hanno criticato la legge varata: non rappresenta una legge correttiva della attuale situazione giuridica. Così il vescovo della Chiesa Evangelica Tedesca, Wolfgang Huber. La legge poggia in modo troppo unilaterale sull’immaginario dell’autodeterminazione.

Anche il Presidente della Conferenza Episcopale Tedesca, arcivescovo Robert Zollitsch, fa notare un’autodeterminazione del malato troppo limitata e sottolinea che i pazienti in stato vegetativo o in grave demenza non si trovano in fase del morire.

La Fondazione Tedesca Hospice: una legge è sempre meglio di nessuna legge, secondo il responsabile Eugen Brysch, ma critica in particolare che non sia stato istituito l’obbligo di consultazione per i cittadini. La Aktion Lebensrecht für Alle (ALFA) (Azione Diritto alla Vita per Tutti) parla di una catastrofe sia per la protezione della vita che per l’autodeterminazione dei pazienti alla fine della vita.




17 giugno 2009

SENTENZE

 Radicali: caso Welby, prime condanne per diffamazione nei confronti di Belpietro e Stefano Lorenzetto (Il Giornale) e Militia Christi. La sen. Binetti, invece, si trincera dietro l’immunità parlamentare.




9 giugno 2009

GRAZIE

Non sono brava ad analizzare il voto degli italiani. Una cosa è certa, ci sono ancora molti che ci amano, ci stimano.

C’è chi esulta che abbiamo trovato le porte sbarrate per entrare nel Parlamento Europeo. Parlo delle gerarchie vaticane, come apprendo dalla lettura dei giornali del direttore Massimo Bordin. Che altro ci dobbiamo aspettare. Non mi sconvolge. C’è un’altra cosa che mi rende pensosa. Non si analizzano i contenuti di una politica alla luce del sole che ha per fine ultimo il benessere di un paese, il nostro, e non solo, e i suoi cittadini.

Perché non siamo andati con i socialisti, i liberali, i verdi? Per fare una coalizione utile e con contenuti condivisi e, più che altro, i metodi di far politica, il tempo era troppo breve. Mah, poi non sarebbe stato troppo breve, ma i Dopo-Chianciano non hanno portato frutti. Ma sono sicura che di radicali in giro per l'Italia ne siano veramente molti, anche se non sono iscritti al partito.

Io credo che bisogna lasciare il metodo dei partiti italiani e trovare un bel partito europeo dove si condividono le varie esperienze e idee.
Ci possiamo vedere a Chianciano dal 26 al 28 giugno?

Io ringrazio tutti quelli che ci hanno confermato il loro apprezzamento con il loro voto. Grazie anche del voto di preferenza a me personalmente. Conosco la stima che avete per me, troppe sono le testimonianze che ricevo continuamente. Prendete questo messaggio come se fosse personalissimo per ogni singolo di voi. Vi voglio bene e vorrei che quando avete da proporre qualcosa o da rimproverare scrivetemi, non su facebook ma sulla mia mail privata schettw@libero.it

Vi abbraccio

Mina




5 giugno 2009

E SE I RADICALI NON CI FOSSERO?

http://www.youtube.com/watch?v=1ANhlyWWZXM

http://www.youtube.com/watch?v=1wEms6gMFw8

http://www.youtube.com/watch?v=RGiaaiH7e0Q

Stasera sono a Catanzaro ore 22.30 - 0.30
 
su http://lottacontinua.blip.tv/file/2206551/

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. radicali legalità

permalink | inviato da Mina vagante il 5/6/2009 alle 8:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa



4 giugno 2009

per togliere ogni dubbio

Questo è il mio santino. Per togliervi ogni dubbio cosa scrivere se mi votate.




3 giugno 2009

UN VOTO IMPORTANTE

 

Il 6 e 7 giugno potrai scegliere.

Potresti disperdere il TUO voto nei “grossi” partiti, che fingono di litigare solo per spartirsi il potere, o magari affidarlo a liste formate appositamente e furbescamente per raggiungere il 4 per cento!

I nomi di Emma Bonino e di Marco Pannella, scritti nel nostro simbolo, sono il nostro programma e la nostra storia. Se ci conosci sai che, da quando esiste il Parlamento Europeo, noi Radicali ci battiamo per gli Stati Uniti d'Europa, per la democrazia e i diritti umani ovunque nel mondo e per chiunque - dal Medio oriente al Tibet, all’Africa, alla Cina - per le libertà civili in Italia come nella Russia di Putin, contro lo sterminio per fame e per guerra. Abbiamo ottenuto risultati importanti, come la Moratoria della pena di morte o il Tribunale penale internazionale.

Ricordo in particolare come i radicali hanno aiutato Piero Welby e Giovanni Nuvoli a strappare il velo di ipocrisia sulla fine della vita dei cittadini italiani e come tutt’ora si continua imperterriti, caparbi, cocciuti e profondamente convinti la lotta per i diritti personali, civili e umani nel nostro paese e in tutto il mondo.

Vota la Lista Bonino-Pannella per portare in Europa di nuovo la nostra voce che fa la differenza nel Parlamento Europeo e aiuti quest’Europa delle Patrie a diventare la Patria Europea di tutti i popoli che ci vivono e vogliono sentirsi a casa.

Sulla scheda delle europee, potrai esprimere fino a tre preferenze. Scrivi anche il mio nome Mina Welby

Fa del tuo voto un voto utile per te, il nostro paese, per l’Europa!

Per vedere cosa hanno fatto i radicali in Europa e cosa propongono:

http://www.radicali.it/elezioni-2009/video.htm


Invita i tuoi amici a votare lista Bonino-Pannella

Lasciaci il tuo preannuncio di voto
http://www.radicali.it/voto-bonino-pannella/form.php

Grazie per l'attenzione. A presto.

Mina Welby

della Lista Bonino-Pannella.



sfoglia     aprile        luglio
 


Ultime cose
Il mio profilo



PORTE CHIUSE
ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI
RADIO RADICALE
COSTITUZIONE REP.ITALIANA
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI
DIRITTI FONDAMENTALI EU
CONVENZIONE DI OVIEDO
STATUTO DI ROMA CORTE PENALE INTERNAZIONALE
CONVENZIONE ONU DISABILI E LEGGE DI RATIFICA
NUOVI AUTORI
EMMA BONINO
MARIA ANTONIETTA
RADICALI CATANIA
ANTONIO VIGILANTE
LUCA PULINO
DIRITTO
QUADERNI RADICALI
LEGGE 40
NON C'E' PACE SENZA GIUSTIZIA
NESSUNO TOCCHI CAINO
DARFUR
CHIARA LALLI
ANDREA
LIBERALETTURA
malvino
Miss Welby
UILDM
AAAAAPOESIA
METASIA
ISAAC-Comunicazione
Pubbliaccesso
SIAE
TEMPO-MEDICO
CITTADINANZA ATTIVA
TASTIERA VIRTUALE
SUTTORA
VALERIA MANIERI
VIVERE&MORIRE


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom