.
Annunci online

  Calibano [ TERMOVALORIZZATORE DI FOSSILI ONIRICI ]
         

   

                GLI EDITORIALI

       DEL CALIBANO

   (PIERGIORGIO WELBY)

Io amo la vita: la storia di Piero e Mina Welby - trailer

 

      

http://www.ibs.it/code/9788876153372/welby-piergiorgio

-lioce/ocean-terminal.html  - 15%

in e-book a € 7.49

Un vero regalo di Natale!  

               

 http://www.desistenzaterapeutica.it/


 

Welby Un atto di giustizia
Riccio Disinformazione medica e

vigliaccheria politica

  http://testamentobiologico.
ilcannocchiale.it/?r=151504

Riproduci   vivavoce230708
 

            

                  
       Radical italiani
     www.ignaziomarino.it

Il grande fratello 
dei falchi pellegrini e non solo


 

Album di Aria e Vento 2007


Vestivamo alla
marinara 2006
(copyright by Welby)

       
   
Sostieni il progetto di AMREF in SUD SUDAN
con AGIRE per l'AFRICA »      





un sorriso
contro la violenza

azione blog iniziata da
Galatea


L'onore dipende spesso
dall'ora che segna l'orologio.
Guillaume Apollinaire
------------------------------------


Calibano: la terra, il fango,
le viscere, la passione cieca,
l'incognito, il caos, la paura,
il talento primordiale, virile,
erotico che spesso vibra di febbre
e non ha bisogno di luce né di parola.
La carne, l'anima, lo spirito insieme
in un ultimo viaggio; prima della
separazione, della libertà di scegliere
un nuovo luogo, un nuovo corpo da
,o dove addormentarsi, come
dice Ariel, sotto un fiore



-------------------------------------
 
IL MARATONETA
  LUCA COSCIONI
    scarica il libro
-------------------------------------
http://www.radio.rai.it/radio
3/lastoriaingiallo/archivio_
2007/audio/storia_giallo2007
_09_22.ram



Audiolibri per nonvedenti

e ipovedenti
http://www.libroparlatolions.it/




Medici Senza Frontiere
               
                
  
       Un momento del V-Day 2007 a Bologna

       "Amore civile" - Nuove forme 
     di convivenza e relazioni affettive


logo EDF / logo FEPH
 

 

         HandyLex
        Superando.it 

        

         

emergenza kenya
      


      
Cristo! come eravamo ridicoli
io e il Nuvola mentre seguivamo
il furgone mortuario del Comune
…ti saresti divertita, cazzo!…
noi sulla circonvallazione
a cambiare la candela sporca
e la tua bara grigio topo gettata
nel cimitero di Prima Porta
…ti saresti divertita, cazzo! …
così come ti divertivi da sballo
a fare l’autostop sulla Colombo
per rubare una giornata alla
disperazione
e sbatterla sulla spiaggia di
Capocotta….
…io e te…confusi tra gli altri
che lanciavano la loro allegria
sugli asciugamani colorati della
fantasia
…io e te…la sera nel vagone
del treno…
ad assaporarci il sale sulle labbra,
a scandalizzare quelle facce
di cartapesta imbolsite dal sopore,
…io e te…ad inventare equilibrismi
sulla corda tesa del pudore ma…
con la mente già chiusi in
quella stanza.
Che assurdità quel grattacielo
di morti murati dietro quei marmi
di fiori appassiti e nomi dimenticati.
Ti lasciammo tra i crisantemi gialli
rubati ad un disgraziato tuo vicino
e l’odore di cera e fiori marciti…
andammo via tirando calci ad
una Pepsi
e cantando All along the watch
tower…
cantavamo forte per non piangere,
forse,
..io non ho pianto…ma,…
una volta tornato in quella stanza,
ho passato la notte alla finestra,
tutta la notte a guardare
il fumo leggero della Marlboro
che mi bruciava gli occhi
e lo scorrere lento dei vagoni.
(P. Welby, 

 

All Along The Watchtower 
dalla raccolta -Natiche Sadiche-)

 

Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 

 

 

 


30 aprile 2011

TRADIZIONI CRISTIANE

Berlusconi: “Mai leggi contro le tradizioni cristiane”

“La politica – dice il premier al tg1 – può introdurre nel proprio ordinamento giuridico norme che non siano in contrasto con tradizione cristiana: ed è quello che stiamo facendo adesso in Parlamento con la legge sulla bioetica”.

Per il Premier sono importanti le tradizioni, non arriva oltre. L'umanità, virtù complessiva delle qualità che ci rendono ESSERI UMANI, la ignora. Riesce anche a strumentalizzare il Beato Giovanni Paolo II. La legge sulle DAT è disumana. Secondo Berlusconi lui ha un Santo in paradiso per intercessione della mamma. 

I poveri Cristi a chi si devono rivolgere già su questa terra?

Qualcuno mi sa rispondere? 




29 aprile 2011

MALATI AGNELLI SACRIFICALI

 

Mina Welby: aumenteranno i ricorsi contro i medici
"I malati sono sacrificati alla campagna elettorale la loro volontà non conta"
-ROMA —
«I malati sono agnelli sacrificati sull'altare delle prossime elezioni amministrative. Carne da macello usata da Berlusconi per conquistare il voto dei cattolici. Altro che giudici invadenti». Mina Welby non le manda a dire. È  furibonda dopo le parole del premier che ha dichiarato di essersi ritrovato costretto a fare una legge sul fine vita, mentre avrebbe preferito non legiferare, per colpa delle decisioni della magistratura che «scavalca le prerogative del parlamento».
 Berlusconi sbaglia?
«Il premier non si rende conto che con questa legge si apriranno tantissimi processi, in tanti ricorreranno ai giudici, accusando i medici di non averli curati come avevano chiesto».
Quali le differenze col testo di Marino del Pd sottoscritto da 100 senatori bipartisan?
 «Il disegno di legge presentato da Marino rispettava a libertà di cura, parlava anche di cure palliative, di assistenza per evitare il dolore, di collaborazione col medico, di alleanza terapeutica col malato. E soprattutto la volontà del paziente veniva rispettata, valutata, accolta, Ora invece è considerata non vincolante e quindi inutile».
È quindi questione di libertà?
«Sì libertà di scegliere di essere curati ad oltranza oppure smettere. E magari, togliere il respiratore come ha chiesto e ottenuto mio marito Piergiorgio: malato di sia, paralizzato tanto che poteva comunicare solo sbattendo le ciglia, nutrito col sondino. Ecco, se passasse questa legge il medico che lo ha fatto finirebbe in carcere per omicidio di consenziente. Mentre il diritto di sospendere le cure, anche quelle che mantengono in vita, ci è dato dalla Costituzione».
Legge incostituzionale?
«Sì, perché la vita è mia, e sono io a dover decidere anche del momento più importante, quello finale. Sono io che so quale è il mio grado di sopportazione del dolore, cosa considero vivibile, quale sia il senso della mia dignità e quindi a quali cure voglio rinunciare o sottopormi». Lei dice che è una legge per prendere voti dei cattolici? «Sì, eppure la vita, la malattia, il dolore, la difficoltà di scegliere la cura sono realtà drammatiche che in qualche modo ci toccano tutti. Ecco, la legge doveva essere fatta per rispettare la volontà, la libertà di tutti di scegliere secondo la propria coscienza, la propria visione della vita»
E invece?
«Non è neppure una legge per chi vuol vivere, ma è una legge per chi secondo i politici, deve vivere. Eppure secondo me vivere è un diritto. Non un dovere».
Caterina Pasolini




25 aprile 2011

CRISTIANI O UMANI?

Se non siamo umani non possiamo essere cristiani. Io parto da 2000 anni fa dove un Umano ha cercato di portare gli uomini a essere umani, cominciando da un gruppuscolo di uomini assolutamente da giudicare inadeguati. Ha voluto la libertà di pensiero, di appartenenza, di religione degli uomini tutti. Di questo progetto cosa ne è stato fatto da chi ne ha avuto o si è arrogato responsabilità attraverso i secoli? Anche questi sono segni del degrado. 
E aggiungo: Oggi Marco Pannella cerca di fare una cosa simile, anche lui, usando il suo corpo, vuole aiutare ad arrivare alla vera libertà. Sono blasfema, facendo questo parallelo? La mia coscienza non mi giudica tale. E tutti quelli che hanno dato in pegno la propria vita, anche se non appartengono alla categoria dei cristiani? E questa ragazza, anche lei è una martire per la libertà religiosa.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cristiani umani

permalink | inviato da Mina vagante il 25/4/2011 alle 13:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



4 aprile 2011

DIBATTITO PUBBLICO

Beppino Englaro e Mina Welby.

Privi di morte, orfani di vita.

Dibattito sul Testamento Biologico.
Sala Conferenze G.A.M. -

Torino, Via Magenta 31

giovedì 7 aprile 2011 ore 21

L’Associazione A.I.P.S. presieduta da Angelo Catanzaro presenta il Dibattito sul testamento biologico con la presenza e la testimonianza di Beppino Englaro e Mina Welby, per affrontare un tema molto sentito dall’opinione pubblica e tutt’ora aperto, irrisolto, tocca le coscienze di noi tutti ed il confronto è molto acceso anche a distanza di tempo.

Il dibattito torinese fa seguito alla creazione anche nella nostra città del registro del testamento biologico.

La serata inizierà con la declamazione della poesia di Guido CeronettiLa ballata dell’angelo ferito – scritta ed ispirata alla memoria di Eluana Englaro; sarà interpretata dal Drammaturgo, Regista ed Attore torinese Dino Mascia.

Inizierà poi il dibattito con la partecipazione di esperti medici quali il Professor Enrico Larghero anestesista, rianimatore, bioeticista e Vice Direttore del Centro Bioetico dell’Arcidiocesi di Torino ed il Dott. Giovanni Battista Pietragalla medico legale AslTo1.

Modererà il dibattito il giornalista televisivo Cristiano Tassinari.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. testamento biologico

permalink | inviato da Mina vagante il 4/4/2011 alle 22:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     marzo        maggio
 


Ultime cose
Il mio profilo



PORTE CHIUSE
ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI
RADIO RADICALE
COSTITUZIONE REP.ITALIANA
DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI
DIRITTI FONDAMENTALI EU
CONVENZIONE DI OVIEDO
STATUTO DI ROMA CORTE PENALE INTERNAZIONALE
CONVENZIONE ONU DISABILI E LEGGE DI RATIFICA
NUOVI AUTORI
EMMA BONINO
MARIA ANTONIETTA
RADICALI CATANIA
ANTONIO VIGILANTE
LUCA PULINO
DIRITTO
QUADERNI RADICALI
LEGGE 40
NON C'E' PACE SENZA GIUSTIZIA
NESSUNO TOCCHI CAINO
DARFUR
CHIARA LALLI
ANDREA
LIBERALETTURA
malvino
Miss Welby
UILDM
AAAAAPOESIA
METASIA
ISAAC-Comunicazione
Pubbliaccesso
SIAE
TEMPO-MEDICO
CITTADINANZA ATTIVA
TASTIERA VIRTUALE
SUTTORA
VALERIA MANIERI
VIVERE&MORIRE


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom