Blog: http://Calibano.ilcannocchiale.it

NESSUNO TOCCHI CAINO

 Oggi in

VIA DI TORRE ARGENTINA 76 ROMA

è stato presentato

lL RAPPORTO 2007 DI NESSUNO TOCCHI CAINO

"La pena di morte nel mondo"

All’evento hanno partecipato

ROMANO PRODI, Presidente del Consiglio del Governo italiano
PAUL KAGAME, Presidente della Repubblica del Ruanda
FRANCO MARINI, Presidente del Senato italiano
MARCO PANNELLA, Presidente di Nessuno tocchi Caino
SERGIO D'ELIA, Deputato della Rosa nel Pugno e Segretario di Nessuno tocchi Caino
ELISABETTA ZAMPARUTTI, Curatrice del Rapporto 2007 di Nessuno tocchi Caino

Vi erano presenti anche parlamentari italiani e ambasciatori di vari paesi

Durante la cerimonia Prodi ha consegnato il Premio "L'ABOLIZIONISTA DELL'ANNO 2007" al Presidente del Ruanda Kagame, ed è stato fatto il punto sulla campagna internazionale volta a ottenere quest'anno un voto dell'Assemblea Generale dell'ONU a favore di una moratoria universale delle esecuzioni capitali. 

Il Premio “L’Abolizionista dell’Anno 2007”, promosso da Nessuno tocchi Caino quale riconoscimento alla personalità che più di ogni altra si è impegnata sul fronte della moratoria delle esecuzioni capitali e dell’abolizione della pena di morte, è conferito quest’anno al Presidente del Ruanda Paul Kagame, autore anche della Prefazione del Rapporto 2007 di Nessuno tocchi Caino. L’abolizione della pena di morte e l’adesione alla campagna per la moratoria universale delle esecuzioni capitali sono atti dallo straordinario valore simbolico, con i quali il Ruanda dimostra emblematicamente al mondo che si può porre fine all’assurdo ciclo della vendetta e che le istanze di giustizia e legalità non si risolvono con la pena capitale.

Il Rapporto 2007 sulla pena di morte, per il quale Romano Prodi ha scritto l’introduzione, è curato anche quest’anno da Elisabetta Zamparutti ed edito da Reality Book, e conferma l’evoluzione positiva verso l’abolizione della pena di morte in atto nel mondo da oltre dieci anni. Sul terribile podio dei primi tre paesi che nel 2006 hanno compiuto più esecuzioni nel mondo figurano tre paesi autoritari: la Cina, l’Iran e Pakistan.
Durante la cerimonia, nella quale il Presidente Prodi consegnerà il Premio al Presidente Kagame, verrà fatto il punto sulla campagna internazionale volta a ottenere quest’anno un voto dell’Assemblea Generale dell’ONU a favore di una moratoria universale delle esecuzioni capitali.

dal sito http://www.nessunotocchicaino.it/

Pubblicato il 30/8/2007 alle 21.1 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web