Blog: http://Calibano.ilcannocchiale.it

I DIRITTI DELLE PERSONE

Nella società civile, nei partiti si discute, sui giornali si scrive di Laicità e diritti civili. Sono scorsi in questi ultimi anni fiumi d’inchiostro e si gira intorno a questi temi come il gatto intorno alla salsiccia bollente. Il bruco PACS si è sviluppato in un bozzolo Dico per schiudersi in una insignificante farfalla notturna Cus che non sa volare. Le discussioni sul rispetto dell’orientamento sessuale troppo spesso rivelano quanto siamo lontani da una vera lotta contro l’omofobia. La fecondazione assistita, il testamento biologico, le scelte di fine vita non figurano più sotto diritti civili, ma sono diventati temi “eticamente sensibili”. La legge sulla interruzione volontaria di gravidanza che ha eliminato gli aborti clandestini è diventata il luogo di esercitazioni parolaie offensive per le donne. I detentori di valori con disprezzo demonizzano la contraccezione e il risultato sono gravidanze non desiderate e la conseguenza aborti. Quanta ritrosia per l’introduzione della pillola abortiva 486, quasi si voglia punire la donna. Dare in libera vendita la pillola del giorno dopo è un’altra battaglia importante per le situazioni d’urgenza. Le terapie antidolore stentano a decollare, siamo al quartultimo posto del mondo per quello che riguarda l’uso dei paramorfinici.

La Carta Europea dei Diritti fondamentali è ignorata e ritenuta carta straccia. Dispiace che proprio quei politici dai quali ci si dovrebbe poter aspettare un incontro di comprensione, perché animati da una religione che ha per fondamento la comprensione della debolezza e del valore della vita umana, vengano mortificazioni offensive.

Un gruppo di donne e uomini radicali, sparsi per tutta l’Italia, insieme a parlamentari laici di destra e sinistra sono i difensori dei diritti oltraggiati. Cari Italiani, con i nostri corpi di famiglie in difficoltà, di madri desiderose di un figlio, di malati, di disabili, vogliamo ingaggiare una battaglia per ottenere quello che ci spetta? Cosa fare? Cercate i gruppi dei radicali nelle vostre città, un approccio con loro vi darà sicuramente sostegno e insieme a loro potete far parte di una forza che porterà aiuto anche ad altri.

Che in Parlamento si discutano finalmente le leggi sulle coppie di fatto, che dalla Commissione Sanità si faccia uscire una buona legge sul testamento biologico per la discussione in parlamento, che si riformi la legge sulla procreazione assistita e si faccia cessare il turismo procreativo all’estero. Che il novello Partito Popolare si tolga il cilicio che mortifica i cittadini, e il suo Segretario Valter Veltroni, diventi anche lui il primo difensore dei diritti delle persone in carne ed ossa.

Pubblicato il 13/1/2008 alle 23.39 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web