Blog: http://Calibano.ilcannocchiale.it

UNA LETTERA E MIA RISPOSTA


Sono uno studente ......Iscritto PD dal giorno prima delle dimissioni di Veltroni ho votato, pur essendo indeciso tra la Lista Bonino e il partito di cui ho la tessera, quest'ultimo. Mentre molti miei amici hanno preferito la vostra lista (molti giovani, avete preso i voti di molti giovani !!!). So che i radicali non contano nulla (in termini di posti nei consigli regionali, in Parlamento), ma muovono più di un partito del 51% !!! Siete dinamismo e voglia di cambiamento, e lo siete da prima che la parola cambiamento andasse di moda. Volevo scriverLe che mi sono pentito. Pur conoscendo l'impegno dimostrato in Europa dalla Lista e il dis-impegno (spesso) degli euro-parlamentari PD (spesso assenti e irrilevanti) ho votato in base alla situazione nazionale. Mi son fatto fregare il voto. Ho votato contro il Popolo delle Libertà per dimostrare che sono contro il governo. Volevo incoraggiarla ad andare avanti e ringraziarla per le sue lotte di libertà. Resto del PD (qui a .... siamo in minoranza ovunque, siamo meno del 20%, in alcuni Comuni siamo il 6-8%, quasi come voi e ci stiamo abituando a trovare modi alternativi di fare azione politica, a contare senza sedie) ma le dico che la prossima volta che scenderà in campo, in qualunque lista sarà candidata, avrà il mio voto (se il collegio elettorale me lo permetterà) .
Grazie per tutto !!!
Samuel


Caro Sam,
 
forse proprio la tua consapevolezza della forza dei radicali è un guadagno in più anche per noi radicali e grande gioia per me personalmente. Mi permetto di girare questo carteggino in copia a Marco Pannella che sarà felice sentire un giovane professare queste convinzioni. Fai bene a restare del PD. Io ho preso la tessera anche del PD. Da decenni un Partito Democratico vero è il sogno di Marco. Ho trovato nuove forze anche in questo partito che potrebbero cambiarvi il corso stantìo, l'apertura verso altri partiti di sinistra, a una politica dal basso, all'attenzione vera verso la società civile, per una politica europea, euro-mediterranea e molto altro. Se ascolti Radio Radicale troverai molte di queste notizie. Anche la candidatura per segretario PD di Ignazio Marino, che io sostengo, potrebbe, anche non vincendo, portare molte novità nel PD.
Sai, Sam, la nostra, dei radicali, forza è la tenacia, la nostra continua vigilanza sulle imprese iniziate e non demordere prima di non esserci riusciti a raggiungere l'obiettivo. Non bisogna stancarsi. Pannella è un montanaro, anch'io lo sono e so che quando si va in salita, spesso viene il fiato corto, si diventa stanchi, ma c'è sempre un compagno che con il suo entusiasmo ti spinge e non sei mai solo. Noi non abbiamo una politica contro qualcuno o qualcosa, ma "per" un obiettivo preciso e grande che vale la pena raggiungere. Paghiamo tutto di persona. Siamo pochi, pochissimi, ma convinti. Ti confesso semplicemente che proprio nei radicali ho trovato il modo di espletare fino in fondo il comandamento "ama il prossimo tuo come te stesso", che per me significa rispettare fino in fondo i diritti umani e civili.
Ti ringrazio della tua dichiarazione di voto per la prossima occasione. Spero che si possa arrivare a un voto maggioritario uninominale, dove il voto vada non più ai nominati, ma al candidato. Stiamo lavorando per questo. Leggiti la Peste Italiana su www.radicali.it e la Mozione generale dell'ultimo Comitato nazionale
Chianciano Terme, 30 giugno 2009. Lavora con noi. Puoi anche iscriverti. Avremo occasione di vederci.
Intanto ti saluto e a presto, per farci forza
Mina Welby

Pubblicato il 15/8/2009 alle 8.10 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web