Blog: http://Calibano.ilcannocchiale.it

LA MORALE NON C'ENTRA

Eleonora Cardogna*

«Il principio è quello di dare ad ognuno la responsabilità della propria vita», è partendo da questa dichiarazione del professor Veronesi, che come segreteria dei Giovani Democratici Milano abbiamo deciso di seguire ed impegnarci attivamente per una battaglia, Eutanasia
Legale dell'Associazione Luca Coscioni, che non ha nulla a che vedere con la sfera religiosa o morale, ma che riguarda la sfera dei diritti civili.

In una società che si dice libera e aperta al cambiamento, che ha come cardine l'autoaffermazione dell'individuo, la libertà suprema è quella di poter decidere della propria vita, togliendo dagli occhi il velo di perbenismo che per anni ha caratterizzato la cultura contemporanea. Se da un lato, la nostra quotidianità è bombardata di appelli alla sacralità della vita, dall'altro la negazione di questa libertà, rende quegli appelli puramente formali - non sostanziali negandoli
di fatto.

Parlarne permette a tutti noi di togliere quel velo, rivelando, se vogliamo, la reale sacralità della vita. Una sacralità fatta di dignità, una sacralità fatta di autodeterminazione e scelta.

La parola «dignità» deriva dal latino «dignus», che significa «valore»; mi chiedo come sia possibile negare valore alla vita, quella vita così spesso esaltata e così tanto cercata, dagli stessi che, come in un ossimoro, non riconoscono questa libertà.

Lo stesso vuoto di dibattito politico e istituzionale, toglie valore a quelle vite spente, che in virtù della propria dignità devono avere il diritto di liberarsi, anche dalla morbosità e dall'egoismo che lo stesso vuoto impone.

Il vuoto, quasi un anno dopo essere stata depositata la proposta di legge di iniziativa popolare (13 settembre) e le oltre 78.000 firme raccolte, è più profondo e deve necessariamente essere riempito con scelte politiche, non solo coraggiose, ma concrete e senza retorica.

Come Gd di Milano chiediamo a tutte le federazioni Italiane della Giovanile, del Partito Democratico e a tutte le associazioni giovanili di prendersi cura di Eutanasia Legale, così da poter aggiungere un tassello e poter costruire un futuro migliore per tutti noi. Poter essere davvero liberi.

*Segretaria Giovani Democratici Milano

Pubblicato il 1/9/2014 alle 11.33 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web